Toiletpaper & YOOX presentano CONFUSION PARTY in collaborazione con Triennale Milano

aprile 15, 2019

Per il secondo anno consecutivo, TOILETPAPER, l’irriverente rivista di sole immagini creata da Maurizio Cattelan e Pierpaolo Ferrari, e YOOX, lo store online di lifestyle leader nel mondo, hanno celebrato la Milano Design Week con la festa più esclusiva e attesa della settimana, realizzata in collaborazione con Triennale Milano.

Parola d’ordine del folle e sorprendente evento, tenutosi ieri, giovedì 11 aprile, è stata “CONFUSION”: una serata all’insegna del paradosso e fuori dagli schemi come è solito accadere nei party Toiletpaper. Allestita negli scenografici spazi del Salone d’Onore di Triennale, dimora per eccellenza del design italiano, l’evento ha visto un susseguirsi di momenti inaspettati, tante feste in una sola, che hanno lasciato gli ospiti sbalorditi e divertiti, in perfetto stile YOOX.

Numerosi gli ospiti internazionali che hanno partecipato al CONFUSION PARTY, accolti da Federico Marchetti, Presidente e AD di YOOX NET-A-PORTER, da Maurizio Cattelan e Pierpaolo Ferrari, da Stefano Boeri, Presidente di Triennale Milano, tra cui: Renato Pozzetto, Geppi Cucciari, Ghali, Victoria Cabello, Melissa Satta, Marica Pellegrinelli, Paola Barale, Luca Tommassini, Susy Laude e Dino Abbrescia, Tea Falco, Beatrice Vendramin, Saul Nanni, Maria Elena Boschi, Barbara Berlusconi e Lorenzo Guerrieri, Carlo Capasa, Angela Missoni, Roberta Armani, Goga Ashkenazi, Gaia e Beatrice Trussardi, Massimo Giorgetti, Andrea Rosso, Simone Marchetti, Tamu Mc Pherson, Diego Passoni e Pier Mario Simula, Caroline Corbetta, Davide Oldani, Syria e Pierpaolo Peroni, Candela Pelizza, Gianluca Cantaro, Yuri Ancarani, Olimpia Zagnoli, Alberto Biagetti e Laura Baldassari, Barnaba Fornasetti, Stefano Seletti, Charley Vezza, Fabio Novembre, Karim Rashid, Stefano Giovannoni e Elisa GarganJob Smeets.

Sovvertendo ogni schema, il tema della serata è stato il “non tema”, che ha dato origine a una inaspettata e ironica confusione di stili e riferimenti: inconsapevolmente gli ospiti, hanno, infatti, ricevuto inviti con indicazioni di dress code diversi (Wedding Crasher, Wanna Be Influencer, Cat Lovers, God Save the Queen, Sunset Boulevard, Lega Nerd, Midnight Cowboy), e, al loro arrivo, sono stati accolti in grande stile da un annunciatore in abiti d’epoca, salendo la scalinata al suono di trombe.

Oggetto feticcio (e virale) della festa sono stati i cappellini Made In Catteland, Confusion Party x YOOX, creati esclusivamente per la serata e disponibili anche in serie limitata su YOOX.

A rendere ancora più irriverente la serata sono stati: l’improbabile mix tra il mood Oktoberfest della cena, i cocktail serviti da pattinatori in abiti da sera, il photo-call con set di aerei in partenza e il video-wall con palloncini a elio. Alcuni artisti di strada e un unconventional DJ set su consolle mobile by Sergio Tavelli hanno fatto ballare gli ospiti fino a tarda notte sulle note di una selezione musicale in linea con l’anima del party più divertente e folle della settimana del Design.