YNAP inclusa tra i Times Top 50 Employer for Women

aprile 25, 2018

YOOX NET-A-PORTER GROUP è lieto di essere stato incluso tra i Top 50 Employer for Women, del quotidiano inglese The Times, come riconoscimento per il suo impegno nel potenziare la leadership delle donne ed eliminare la disparità di genere nell’ambito della tecnologia.

La lista dei Top 50 Employers for Women di The Times è pubblicata in collaborazione con Business in the Community, la rete di Business responsabile del Principe Carlo del Galles, nel quadro della loro Responsible Business Week dal 23 al 28 Aprile 2018. La lista, presentata in ordine alfabetico e non di classifica, festeggia le aziende nel Regno Unito che includono la parità di genere nelle loro strategie di business, e che si impegnano a creare culture di lavoro inclusive e a supportare le donne nella loro crescita in ambito professionale.

Con una forza lavoro femminile sempre più in crescita, le donne da YNAP rappresentano due terzi dei dipendenti del Gruppo; quasi il doppio della media nel settore della tecnologia. Da tempo, YNAP si impegna nello sviluppare la sua posizione come azienda leader per le donne in ricerca di opportunità di lavoro nella moda o nella tecnologia. Come tale, uno dei tre pilastri della Vision di sostenibilità del Gruppo è proprio dedicato a “Empowering Women” con un’ampia fascia di iniziative all’interno di YNAP e in collaborazione con il settore. Tra questi, si trova il programma Women in Tech di YNAP, che offre ai nostri talenti femminili forum di social media, eventi, mentoring e training su misura per assicurare il loro progresso in un settore prevalentemente maschile.

Siamo lieti di ricevere questo fantastico riconoscimento, frutto del nostro massimo impegno nel potenziare la leadership femminile e dei nostri sforzi per aumentare la rappresentazione delle donne nella tecnologia. Abbiamo l’opportunità di agire come esempio nel nostro settore, e non solo. Continuiamo a guardare al futuro, con l’obiettivo di guidare un cambio nell’educazione e del training per aiutare a soddisfare la domanda per le skills digitali e creare donne innovatrici nel mondo digitale.

Deborah Lee, Chief People Office