YNAP e Fondazione Golinelli insieme per la EU Code Week: le skill del futuro a portata di scuola

ottobre 5, 2018
  • Dall’8 al 25 Ottobre workshop gratuiti per le scuole d’infanzia, primarie e secondarie per promuovere le competenze digitali e il coding
  • Oltre 1500 studenti da oltre 25 scuole
  • Per ispirare le ragazze a considerare una carriera in tecnologia, durante la Digital Week mini workshop dedicati a celebrare Ada Lovelace, il primo programmatore della storia

YOOX NET-A-PORTER GROUP e Fondazione Golinelli proseguono nel loro impegno per promuovere l’educazione digitale partecipando anche quest’anno alla EU Code Week: un’iniziativa che consiste in attività gratuite rivolte in particolare alle scuole di tutta Europa, per celebrare il coding e la creatività in ambito tecnologico. L’evento rientra nel programma della Digital Skills & Jobs Coalition della Commissione Europea, di cui YNAP fa parte e che ad oggi ha già formato 10,9 milioni di persone[1].

La “Digital Week 2018” di YNAP e Fondazione Golinelli si terrà all’Opificio Golinelli a Bologna con un programma di attività gratuite rivolte alle scuole d’infanzia, primarie e secondarie, che vedrà protagonisti oltre 1500 futuri innovatrici e innovatori dai 3 ai 18 anni, che avranno l’opportunità, grazie al supporto di esperti di tecnologia di YNAP, di prendere parte ad attività coinvolgenti: dai giovani studenti che si dedicheranno alla programmazione di gadget intelligenti e droni volanti, all’utilizzo della metodologia Agile, fino ai giovanissimi (3-6 anni) che per la prima volta si approcceranno alla robotica (vedi Programma).

Ispirare i talenti tecnologici femminili è uno dei principali obiettivi di YNAP per contribuire a colmare il gender gap nel settore informatico. In pochi sanno che il primo programmatore in assoluto della storia è stata proprio una donna: Ada Lovelace. A tal proposito all’interno della “Digital Week 2018”, il 9 ottobre, in occasione dell’Ada Lovelace Day, celebrazione internazionale dedicata all’eccellenza femminile nelle Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica (STEM), YNAP organizzerà mini workshop e attività dedicate a promuovere la diffusione della cultura digitale soprattutto tra le giovani ragazze. Ada Lovelace, soprannominata “Incantatrice dei numeri” e madre dell’informatica, è un simbolo per tutte le donne che oggi si dedicano alla scienza e alla tecnologia.

Con oltre due terzi dei dipendenti costituiti da donne, il doppio della media delle aziende operanti nel settore tech a livello globale, il Gruppo da semprepromuove, anche al suo interno, il talento femminile in tecnologia con un’ampia gamma di programmi tra cui il progetto “Women in Tech” con community, social forum, eventi, mentorship e formazione su misura per le donne in tecnologia.

Dal 2016 YNAP ha in attivo un programma di educazione digitale che nel solo 2017 ha formato oltre 2000 studenti, di cui oltre il 50% ragazze. In collaborazione con Fondazione Golinelli in Italia e Imperial College of London nel Regno Unito, il Gruppo infatti promuove una serie di iniziative per offrire ai giovani gli strumenti necessari per affrontare un futuro che sarà sempre più digitale, con un particolare focus sulla formazione delle ragazze. Un impegno particolarmente importante in Italia dove nel 2017 si contava solo il 37,3% di laureati con “digital skills” nel settore ICT, percentuale tra le più basse in Europa, con una forte carenza di talenti femminili[2].

Siamo orgogliosi che due terzi dei nostri talenti siano donne, il doppio della media delle aziende che operano nel settore tech, ma c’è ancora molto lavoro da fare. Aziende leader come YNAP, i nostri partner, gli enti del settore e personaggi di rilievo devono continuare a promuovere role model e punti di riferimento, a cui le nuove generazioni, in particolare i talenti tecnologici femminili, possano ispirarsi.

Deborah Lee, Chief People Officer, YOOX NET-A-PORTER GROUP

[1] Fonte: Digital Skills and Jobs Coallition news, 2 October 2018

[2] Fonte: “ICT education – a statistical overview”, Eurostat 2018