YOOX NET-A-PORTER GROUP ANNUNCIA LA POLITICA FUR FREE

L’iniziativa evidenzia l’impegno del Gruppo nel gestire l’impatto ambientale in modo responsabile

Milano, 6 giugno 2017 – YOOX NET-A-PORTER GROUP, il leader globale nel luxury fashion e-commerce, annuncia oggi l’adozione della nuova politica Fur Free che prevede l’esclusione di tutti gli articoli e gli accessori prodotti con pellicce animali.

Questa politica, che sarà applicata in tutti gli online store multimarca: NET-A-PORTER, MR PORTER, YOOX e THE OUTNET, è un ulteriore passo in avanti che sottolinea l’impegno del Gruppo nella gestione responsabile dell’impatto ambientale come dichiarato nel Bilancio di Sostenibilità 2016.

L’applicazione del Fur Free nasce dalla relazione di lungo termine con The Humane Society of the United States (HSUS), la Humane Society International (HSI) e con la Lega Anti Vivisezione (LAV).

YNAP ha anche aderito all’International Fur Free Retailer Program con il sostegno della Fur Free Alliance (FFA), una coalizione internazionale delle principali organizzazioni per la protezione degli animali e dell’ambiente attive a livello mondiale.

Questa scelta garantisce che gli online store multimarca di YNAP promuovano politiche commerciali a favore dei diritti degli animali. YNAP continuerà a collaborare con HSUS, HSI, LAV e con altre organizzazioni leader nella tutela degli animali e dell’ambiente al fine di mantenere costantemente aggiornati il Gruppo e i suoi partner sul tema delle pellicce e dell’approvvigionamento etico dei prodotti.

Il Bilancio di Sostenibilità 2016 di YNAP evidenzia l’impegno del Gruppo nel gestire e ridurre l’impatto sociale e ambientale delle proprie attività, collaborando con brand e fornitori per promuovere buone pratiche di comportamento e continuando a guidare lo sviluppo nel settore.

Le iniziative principali comprendono:

  • Dal 2009, YOOX è stato un pioniere nel campo del packaging sostenibile nell’ e-commerce, introducendo per primo la ECOBOX, costituita interamente da materiali riciclabili, certificato RESY, FSC e SFI. Dalla primavera 2017, YOOX è entrato in partnership con la Parsons School of Design in New York per promuovere la moda responsabile.
  • YOOX NET-A-PORTER è membro del United Nations Global Compact ed è l’unica realtà nel fashion e-commerce che fa parte del RE100, un impegno condiviso a livello internazionale dalle principali aziende per l’uso esclusivo di energia rinnovabile entro il 2020.
  • I nuovi edifici di YNAP sono sostenibili: stiamo costruendo il nostro nuovo centro logistico In-Season di Milano per ottenere il rating “excellent” della BREEAM (Building Research Establishment Environmental Assessment Method), certificazione per edifici sostenibili. Questo rappresenta un punto di riferimento per l’impegno ambientale del Gruppo e conferma la nostra volontà di ridurre al minimo gli impatti ambientali.

Matteo James Moroni, Head of Sustainability di YOOX NET-A-PORTER GROUP, ha commentato: “Nel 2009 il Gruppo ha intrapreso il suo percorso per la creazione di un futuro sostenibile con il lancio di YOOXYGEN, la piattaforma pionieristica di YOOX per i brand responsabili a livello sociale e ambientale. Da quel momento abbiamo fatto grandi passi in avanti. Ma c’è ancora molto da fare e siamo sempre più concentrati sul nostro impegno per creare un futuro sostenibile. Abbiamo un forte senso di responsabilità e riconosciamo l’importanza di dare un contributo positivo alla società. Grazie a una serie di iniziative, collaborazioni e innovazioni, il nostro obiettivo è quello di agire da catalizzatori per il cambiamento nel nostro settore”.