YOOX NET-A-PORTER GROUP apre le porte al “Kids Day” sostenibile

settembre 19, 2019
  • La quarta edizione del Kids Day, promossa dal Gruppo per coinvolgere i figli dei dipendenti Italiani e supportare il loro sviluppo creativo, affronta per la prima volta i temi della sostenibilità ambientale e dell’impatto positivo della tecnologia
  • Il format didattico ideato dal Gruppo, da sempre pioniere nell’impegno per la diffusione della cultura digitale tra le nuove generazioni, ha lo scopo di stimolare in maniera innovativa momenti di riflessione, formazione e gioco
  • LifeGate, Fondazione Golinelli e CodeMotion tra i partner dell’iniziativa che ha coinvolto oltre 300 bambini tra i zero e i quattordici anni nelle sedi di Milano, Zola Predosa (BO) e Bologna Interporto

YOOX NET-A-PORTER GROUP, leader globale nel lusso e nella moda online, ha ospitato il “Kids Day” 2019, l’iniziativa rivolta ai più piccoli in visita nei luoghi di lavoro dei propri genitori, incentrato per la prima volta sull’educazione allo sviluppo sostenibile, un tema fondamentale per rendere i “cittadini di domani” maggiormente sensibili alla complessità del contesto ambientale.

Il progetto si inserisce nell’ambito della strategia sostenibile e del programma di formazione digitale che il Gruppo ha messo in atto a partire dal 2016 e punta, grazie alla collaborazione con LifeGate, Fondazione Golinelli e CodeMotion, a promuovere comportamenti sostenibili e, al contempo, formare le giovani generazioni per i lavori di domani. Attraverso workshop creativi e sessioni interattive presso le sedi Milano, Zola Predosa (BO) e Bologna Interporto, i circa 300 bambini e ragazzi coinvolti hanno partecipato ai laboratori di

  • Coding, per affrontare le basi del pensiero computazionale e unire creatività e digital skill attraverso l’uso concreto della robotica come il kit Makey Makey e il robot Bee Bot;
  • Impatto sostenibile, per stimolare la consapevolezza dei comportamenti individuali e promuovere azioni virtuose e rispettose dell’ambiente
  • Creazione del logo sostenibile, per indirizzare la creatività dei partecipanti verso le tematiche ambientali e la creazione di un vero e proprio logo con l’uso di ipad e computer
  • Smart Farm, per approfondire la connessione tra tecnologia e sostenibilità attraverso l’Internet Of Things (IoT) e il coding di un programma che misura real-time lo stato di salute di una piantina